home

LA CHIESA ED IL MONASTERO DI SAN FRANCESCO


La chiesa di San Francesco, consacrata il 13 novembre 1280, è la più antica chiesa in stile gotico presente in Dalmazia. Il monastero fu fondato quando San Francesco d’Assisi era ancora in vita, sulle basi dell’ospizio di Sant’Antonio Abate, situato nella parte occidentale della città.

 

Proprio qui, come vuole la leggenda, San Francesco trovò rifugio durante il suo soggiorno a Zara intorno all’anno 1212. La costruzione dell’odierno monastero iniziò nel 1249, durante il governo dell’arcivescovo Lovro Periandar, per essere poi ultimato alla fine dello stesso secolo. Fin dal principio il monastero è stato la sede della provincia francescana di San Geronimo per la Dalmazia e l’Istria (titolo ufficiale acquisito nel 1393). Il chiostro rinascimentale, che ospita una ricca biblioteca, è stato costruito nella parte sud della chiesa nel 1556 e rappresenta un superbo esempio di stile rinascimentale, opera degli scultori locali Ivan Trifunic e Ivan Stijic. Ricordiamo anche che nel corso della sua storia plurisecolare, il monastero è stato il centro della vita spirituale di Zara dato che nello stesso monastero era presente anche l’istituto francescano.

 

La forma della chiesa rispecchia quella delle chiese gotiche monasteriali, caratterizzate da un’unica navata con presbiterio innalzato. Durante il periodo rinascimentale la chiesa subì notevoli modifiche ad opera del famoso scultore Juraj M. Dalmatinac che nel 1444, insieme ai suoi collaboratori, iniziò la costruzione di tre cappelle in fondo al santuario, successivamente adibite a stalla. Nel 1480 lo scultore Nikola Firentinac realizzò la cappella laterale in stile romanico e nel XVIII secolo la chiesa subì un’ulteriore modifica costruttiva. Le originarie finestre gotiche vennero sostituite con delle altre in stile barocco, successivamente ristrutturate nel 1973. Tra gli altari presenti all’intero della chiesa, desta particolare interesse quello dedicato a San Francesco che presenta una pala d’altare opera di Jacobus Palma (Palma il Giovane). Dietro all’altare maggiore dedicato alla Madonna del Carmelo e risalente al 1672, troviamo il vecchio santuario con la stalla in legno, dove è possibile notare una ricca decorazione del 1394 con intagli realizzati in stile gotico fiorito, opera dell’artista Giacomo da Borgo Sansepolcro. Di fronte alla stalla, nella parete sovrastante, si trovano gli affreschi del pittore zaratino Franjo Salghetti Drioli risalenti al 1853.

 

La sagrestia, affiancata alla stalla, riveste una notevole importanza per la storia croata dato che proprio qui, il 18 febbraio 1358, vi fu stipulato il famoso Trattato di Pace conosciuto anche come “Pace di Zara”. Tramite questo trattato, siglato tra la Repubblica di Venezia ed il re croato-ungherese Luigi I d’Ungheria, Venezia rinunciò alla gran parte dei suoi possedimenti in Dalmazia. 


Nella sagrestia è inoltre presente un grande quadro in legno dall’immenso valore artistico rappresentante la Madonna della Misericordia, opera dell’artista Lazaro Bastiani. Nella tesoreria, situata accanto alla sagrestia, si trova la collezione d’arte della chiesa con un grande numero di oggetti, tra i quali il più importante è senza dubbio il grande crocifisso romanico dipinto con la rappresentazione del Cristo morto, risalente al XII secolo ed opera di Giacomo da Ponte Bassano. Tra gli oggetti esposti troviamo anche un crocifisso rinascimentale del XV secolo, vari oggetti liturgici, codici corali illuminati, vari scritti, incunaboli, ecc. Il polittico di Ugljan, risalente al XV secolo e realizzato dal pittore Dujam Vuskovic, è l’opera di più grande valore presente.

 

Il campanile risale ad un periodo storico, più precisamente al XIX secolo, ed è stato costruito sulle basi dell’antico campanile.

 

PREZZI BIGLIETTI D’INGRESSO – TESORERIA, CHIESA E MONASTERO:

GRUPPI E INDIVIDUALI: 15 Kn / 2 €

BAMBINI E STUDENTI: 5 kn / 1 €

PRESCOLARI: ingresso gratuito

orario di apertura della Tesoreria: dalle 9 alle 18


Contatti:

Tel. +38 (0)23 250 468

Fax: +385 (0)23 254 349

www.svetifrane.org


  • Video
  • Mappa